VILLA PEDEMONTANA IN PIETRA - STONE VILLA

bedroom
Foto © mad mogensen
bedroom
Foto © mad mogensen
outdoor view
Foto © mad mogensen
living room
Foto © mad mogensen
living room
Foto © mad mogensen
living room
Foto © mad mogensen
outdoor view
Foto © paolo utimpergher
outdoor view
Foto © paolo utimpergher
night view
Foto © paolo utimpergher
bedroom
Foto © paolo utimpergher
interiors
Foto © paolo utimpergher
details of staircase
Foto © paolo utimpergher
Architetti
Parisotto+Formenton Architetti
Anno
2016
Costo
Non dichiarato
Piani
1-5 Piani

Situata all’estremità nord /est di un lotto di terreno di 4.000 mq posto in una zona amena a ridosso di un centro urbano storico, questa villa evidenzia due macro temi progettuali principali.

Il gioco dei volumi fatto di sovrapposizione, sottrazione e compenetrazione: due scatole, caratterizzate da materiali e finiture diversi si sovrappongono senza però coincidere, quasi a ricordare una scultura di Oteiza.
La pietra è il materiale dominante del progetto, in combinazione col cemento: il volume superiore - interamente rivestito in lastre di basalto grigio di 30mm posate a facciata ventilata - si appoggia su quello bianco inferiore che lo sostiene e lo evidenzia. La stessa pietra è stata utilizzata per la pavimentazione esterna, per i patii interni e per la scala, per creare un effetto monolitico e di coerenza materica, anche se contemporaneamente il variare della luce durante il giorno e i diversi tempi atmosferici donano colori e sfumature sempre diverse da leggere sulla pietra.
Grande cura dei dettagli è stata dedicata al taglio delle lastre usate per rivestire gli imbotti taglio imbotti sia in presenza di serramenti che di fori passanti, dove il taglio e la forma delle forometrie evidenziano le prospettive verso il verde e il rapporto con l’ esterno

Altro tema è l’introspezione: la casa è introspettiva, non è aperta verso il paesaggio, eccezion fatta per pochi ambienti come le camere da letto del piano terra e del piano primo; la zona giorno e la cucina si aprono invece verso patii chiusi dove la luce proviene quasi esclusivamente dall’alto.

Eng.
The villa is located in the countryside very close to an old town in the region of Venice. The project is based on two main themes: volumes and introspection.
Two architectural boxes are one on top of the other, but do not overlap perfectly, as a sculpture by Oteiza. The basalt stone is the main material, used in combination with concrete. The upper volume, with its grey stone slabs cladding rests on the lower, white box that makes it float and highlights it at the same time. The same stone is used also for the outdoor flooring, the internal patios and the staircase, as the aim was to have an almost mono-material, monolithic effect. On the other hand the stone perceptions (colors, shades) changes as the natural light and weather change.
The details of the stone cuts have been cared a lot about, especially when it is used in the windows frame or open passages that connect the inside with the outside. The second main architectural aspect is introspection, as the only rooms directly connected to the surrounding are the bedrooms. All living areas open towards internal patios with skylight.

Cliente
private

Progetti collegati

  • Mountain Cottage
    Carl-Viggo Hølmebakk
  • Being
    Powerhouse Company
  • Haus am Weinberg
    a•g Licht
  • Villa V
    Powerhouse Company
  • Einfamilienhaus
    Bernd Gruber