Variante funzionale progetto ENI

San Donato Milanese
Architetti
Nemesi Studio
Sede
San Donato Milanese
Costo
Non dichiarato
Piani
Non dichiarato
Cliente
Eni servizi
Strutture
Setec TPI, SCE Project
Impianti
Setec Batiment, Manens-Tifs
Paesaggio
Pasodoble

Il progetto riguarda la variante di ottimizzazione costruttiva del nuovo headquarter Eni a San Donato Milanese, sviluppato nel 2017. Il progetto del nuovo headquarter Eni è risultato vincitore di un concorso internazionale sviluppato da Nemesi con Morphosis nel 2012. Il progetto del Sesto Palazzo Eni, sito in San Donato Milanese, andando al di là della progettazione di un palazzo per uffici, intende interpretare i valori storici e attuali di Eni e di Metanopoli, attraverso un progetto-icona, un’architettura-paesaggio in grado di scrivere una nuova pagina della architettura e della storia di San Donato Milanese.
La grande Visione che Enrico Mattei fu capace di trasmettere con Metanopoli oltre 50 anni fa, è il racconto di un’Azienda italiana capace di comunicare la propria identità valoriale, esemplare e innovativa, al mondo.
La storia di Eni è fonte di particolare ispirazione, i valori innovativi e visionari che Enrico Mattei ha originariamente instillato nell’azienda sono ancora saldi nell’eredità di Eni. Il concept per il nuovo Centro Direzionale Exploration and Production e Snam Rete Gas di Eni incarna questi valori in un campus organizzato attorno a tre edifici singoli che abbracciano una piazza pubblica vibrante.
Oggi come allora, confermando e rilanciando il ruolo di Eni nel Mondo come centro di eccellenza e avanguardia nella ricerca e nella produzione di Energia, il progetto qui proposto vuol essere innanzitutto veicolo di questi tre valori:
a) l’uomo e la comunità al centro: il progetto attribuisce un valore centrale all’idea di Civitas : il cuore simbolico e funzionale del nuovo Centro Direzionale è la piazza, luogo di incontro della Comunità Eni, attorno a cui si genera il nuovo Centro Direzionale.
b) democraticità e integrazione: dall’architettura tout cour all’architettura-paesaggio: le torri direzionali perdono la propria autoreferenzialità costruendo un’architettura a prevalente dimensione orizzontale, democratica, e strettamente integrata con il paesaggio. Con un’architettura stratificata e dinamica, il Centro racconta la ricchezza del-la stratificazione geologica e la composizione del suolo-paesaggio come fonte di energia e di vita.
c) ricerca e innovazione verso una nuova sostenibilità: il concept progettuale dà forma al processo Exploration and Production attraverso un’architettura metamorfica, un continuum fluido e dinamico, ricco di interconnessioni, simboleggiante la trasformazione della materia in energia.
Il complesso, ricadente nel perimetro del Piano di Intervento Integrato denominato De Gasperi Est, si articola in due ambiti funzionali:
1. il Centro Direzionale Exploration and Production - eni
2. il Centro Direzionale Snam Rete Gas
Il progetto comprende inoltre la progettazione del paesaggio e degli spazi pubblici per le aree esterne ed attigue ad entrambi i centri direzionali.

Progetti collegati

  • 3MFH Oberchärns
    Lengacher Emmenegger Partner
  • Haus in Inchigeelagh
    Markus Schietsch Architekten
  • Centre hospitalier 'Klinikum am Wörthersee'
    Dietmar Feichtinger Architectes
  • Passerelle Simone-de-Beauvoir
    Dietmar Feichtinger Architectes
  • Université Krems
    Dietmar Feichtinger Architectes

Rivista

Altri progetti di Nemesi Studio

Palazzo Italia - Padiglione Italia Expo 2015
Milano
ISTAT
Digital Innovation Hub Tesisquare