Ampliamento Sede Tozzi Green

Mezzano (Ra)
© Alessandra Chemollo
© Alessandra Chemollo
© Alessandra Chemollo
© Alessandra Chemollo
© Alessandra Chemollo
© Alessandra Chemollo
© Alessandra Chemollo
© Alessandra Chemollo
© Alessandra Chemollo
© Alessandra Chemollo
Arquitectos
NUOVOSTUDIO
Endereço
Via Zuccherificio, 48123 Mezzano (Ra)
Ano
2015
Custo
1M - 100M
Pisos
1-5 Stories
Cliente
Tozzi Green

Il progetto ha previsto l’ampliamento della sede direzionale esistente, posta a Mezzano (RA), del Gruppo Tozzi, importante azienda leader nel settore della progettazione produzione e installazione di impianti elettrici, strumentazioni e centrali di produzione di energia da fonti rinnovabili; l’intervento ha comportato la realizzazione di 2 nuovi corpi di fabbrica, denominati “B” e “C”, e destinati rispettivamente ad uffici e a laboratori e depositi. L’edificio esistente, costituito da una palazzina a 3 piani, è stato oggetto di restyling

*Edificio B – Direzionale - nuova costruzione*
Il nuovo edificio per uffici è posto a cerniera fra la palazzina esistente (ed. A) e i depositi/laboratori (ed. C), situati al margine settentrionale dell’area.
L’orientamento nord-sud dello stesso deriva dalla conformazione e dall’orientamento dell’area di sedime.
L’edificio, a 4 piani fuori terra, è composto da due corpi di fabbrica paralleli destinati ad ospitare gli ambienti “nobili” del fabbricato (uffici, sale riunioni, sala conferenze), tra loro connessi da due elementi-cerniera che contengono i servizi e gli elementi distributivi di collegamento fra i vari piani. La disposizione dei corpi di fabbrica definisce un patio interno di m 15 x m 24.
La nuova sede è collegata alla sede preesistente attraverso un tunnel trasparente realizzato in acciaio e vetro.
Grande attenzione è stata posta, in fase progettuale, agli aspetti bioclimatici; l’edificio, che si caratterizza per la grande trasparenza delle sue facciate, quasi interamente realizzate in vetro, è naturalmente protetto da una sorta di alettatura profonda m 1,50 che garantisce grande comfort nelle diverse stagioni dell’anno: in estate la luce del sole, che ha una direzione maggiormente zenitale durante le ore più calde della giornata, viene quasi interamente schermata dalla presenza di questa alettatura; viceversa in inverno la luce del sole, maggiormente inclinata e radente, penetra attraverso le grandi vetrate e contribuisce a riscaldare naturalmente l’edificio, migliorandone al contempo le prestazioni in termini di comfort e di risparmio energetico.
Il patio, pavimentato in legno, si configura come una sorta di “giardino intercluso”.
L’edificio poggia su un basamento seminterrato nel quale sono collocati i posti auto coperti e alcuni ambienti di servizio; l’esile pilastratura portante, posta in ombra dalla presenza delle ali perimetrali, e la finitura scura del seminterrato contribuiscono alla percezione del corpo di fabbrica come di un elemento quasi sospeso nel vuoto, posto ad un’altezza di m 1,50 dal piano stradale.
Dal punto di vista distributivo l’edificio è caratterizzato da una grande hall di ingresso a doppio volume accessibile da una scala esterna, coperta da pensilina, interamente rivestita in pietra scura; da questa, attraverso un corridoio che delimita il perimetro del patio, si accede agli ambienti posti a piano terra (sala conferenze, sale riunioni, cucina e sala ristorazione dirigenti) e ai corpi di fabbrica che ospitano i servizi e gli elementi di collegamento ai piani superiori.
I restanti piani fuori terra, internamente suddivisi da pareti in arredo in legno di rovere, sono composti da ambienti per ufficio modulari. Il corridoio di distribuzione è anch’esso separato dagli uffici attraverso pareti-contenitore in legno di rovere, realizzate in arredo.
La struttura a pilastri e travi è realizzata in cemento armato; i solai in laterocemento. Internamente il pavimento galleggiante in legno e il controsoffitto in metallo ospita gli elementi di distribuzione degli impianti (elettrico, termico, trattamento e ricambio d’aria).

*C – Depositi e laboratori di ricerca - nuova costruzione*
L’edificio destinato a deposito e sede delle attività artigianali e dei laboratori di ricerca è posto al margine settentrionale dell’area, ed è costituito da un grande parallelepipedo a tutta altezza, realizzato con elementi prefabbricati; La forma compatta è connessa alla funzionalità delle attività ivi localizzate. Tale edificio è internamente parzialmente suddiviso in 3 livelli che accolgono i laboratori e gli uffici connessi all’attività.

*Il verde*
Grande attenzione è stata riservata al progetto del verde, di nuova realizzazione, collocato in prossimità della ferrovia; esso è stato oggetto di una progettazione integrata con la limitrofa area di espansione, a destinazione residenziale, che contempla al suo interno la realizzazione di un parco privato di uso pubblico di oltre 3 ettari.
La limitrofa presenza del fiume Lamone, di grande rilevanza ambientale oltre che storico-testimoniale, è divenuta elemento determinante nella definizione del progetto del verde, condizionando la scelta di una serie di criteri di progetto, inerenti la morfologia del suolo, la modellazione topografica, la composizione degli elementi vegetativi e la scelta delle specie arboree ed arbustive.

Projetos relacionados

  • AESOP SHINJUKU
    CASE-REAL / KOICHI FUTATSUMATA STUDIO
  • Gallery COMMON
    CASE-REAL / KOICHI FUTATSUMATA STUDIO
  • RESTAURANT ON THE SEA
    CASE-REAL / KOICHI FUTATSUMATA STUDIO
  • CUTLERY for VALERIE OBJECTS
    CASE-REAL / KOICHI FUTATSUMATA STUDIO
  • Akeno Restaurant
    Cyrus Ghanai Interior Architecture & Design

Revista

Outros projetos por NUOVOSTUDIO

Giuseppe Zanotti Lowndes Street
London, Great Britain
Giuseppe Zanotti Piazza di Spagna
Roma
Nuova piscina comunale
Ravenna
Darsenale
Ravenna
Palazzo degli Affari
Ravenna