Riqualificazione del locale Rock Island

Rimini
図面 © Pietro Carlo Pellegrini
ビジュアリゼーション © Pietro Carlo Pellegrini
ビジュアリゼーション © Pietro Carlo Pellegrini
ビジュアリゼーション © Pietro Carlo Pellegrini
ビジュアリゼーション © Pietro Carlo Pellegrini
ビジュアリゼーション © Pietro Carlo Pellegrini
ビジュアリゼーション © Pietro Carlo Pellegrini
ビジュアリゼーション © Pietro Carlo Pellegrini
建築家
Pietro Carlo Pellegrini Architetto
費用
非公開
階数
非公開

Il progetto ha origine dal concetto di  ready made, in omaggio al suo inventore, il dadaista Marcel Duchamp. Questo termine è generalmente usato per descrivere un'opera d'arte ottenuta da oggetti per lo più appartenenti alla realtà quotidiana; nel nostro caso, si intende quello che la natura ci riporta dal mare, che assurge ad opera d'arte una volta prelevato e posto così com'è in una situazione diversa da quella di utilizzo. Il valore aggiunto è dato dalle operazioni di ritrovamento, scelta e isolamento dell'oggetto, nulla più. L'idea di conferire dignità ad oggetti comuni ritrovati, come i bastoni di legno che arrivano dal mare Adriatico sulla spiaggia di Rimini, che vengono scelti e riciclati come “pelle ecologica” per il rivestimento esterno dell’edificio, diventa un atto di amore per il mare e di rispetto per l’ambiente.

Si crea un’ossatura lignea, dove il legno trova la sua composizione in un  progetto organico, sia per il luogo che per la forma. Durante la notte, il leggero intreccio del legno sbiancato luccica alla luce della luna e crea un gioco di ombre con le diverse tonalità della luce che alimenta la vita del locale.

L'involucro ligneo contribuisce ad abbassare l’incidenza della radiazione solare sulle vetrate ed al contempo lascia entrare luce sufficiente a ridurre il fabbisogno giornaliero di energia elettrica; pannelli fotovoltaici e pompe di calore rendono l’edificio autosufficiente riguardo il fabbisogno energetico.

All’interno dell’involucro ligneo, l’edificio si sviluppa su tre differenti livelli. Il livello principale ospita una zona centrale polifunzionale, il cui spazio diventa modulabile attraverso tende scorrevoli su guide incassate nei controsoffitti, compresa tra un ristorante verso il molo ed un bar sul fronte opposto, entrambi contenuti entro due volumi in vetro traslucido.  Perimetrata da infissi scorrevoli, che consentono di aprire verso il mare, quest'area è circondata da un camminamento esterno che conduce alla terrazza superiore.

Il collegamento tra i differenti livelli è ottenuto attraverso un corpo scala-ascensore rivestito in vetro traslucido retroilluminato: sul fronte esterno una gigantesca R blu diventerà il simbolo del locale: R come Rock Island, R come Rimini.

Al livello inferiore, la vecchia struttura in ferro e l'impalcato in legno verranno in gran parte mantenuti a coronamento di uno spazio destinato a mostre e installazioni chiuso da una grande vetrata.

関連したプロジェクト

  • 3MFH Oberchärns
    Lengacher Emmenegger Partner
  • Haus in Inchigeelagh
    Markus Schietsch Architekten
  • Centre hospitalier 'Klinikum am Wörthersee'
    Dietmar Feichtinger Architectes
  • Passerelle Simone-de-Beauvoir
    Dietmar Feichtinger Architectes
  • Université Krems
    Dietmar Feichtinger Architectes

Magazine

Pietro Carlo Pellegrini Architetto によるその他のプロジェクト

Scuola materna, scuola elementare, area verde
Prato Smeraldo, Roma
Centro Studi e Documentazione della Fondazione Lombardia per l'Ambiente
Seveso, Milano
MELAP – Stuttgarter Strasse. Concorso internazionale per la realizzazione di edifici residenziali
Oberndorf am Neckar, ドイツ
Recupero dell'area Ex Fornace per la realizzazione di una scuola media, un teatro ed una palazzina a uffici
Riccione, Rimini
Memoriale Giuseppe Garibaldi
Caprera, La Maddalena, Olbia-Tempio
Museo Storico della Resistenza
Sant'Anna di Stazzema, Lucca