Palazzo Italia - Padiglione Italia Expo 2015

Milano
Foto © Luigi Filetici
Foto © Luigi Filetici
Foto © Luigi Filetici
Foto © Italcementi
Foto © Luigi Filetici
Foto © Nemesi
Foto © Nemesi
Foto © Nemesi
Foto © Luigi Filetici
Foto © Luigi Filetici
Foto © Luigi Filetici
Foto © Luigi Filetici
Foto © Luigi Filetici
Foto © Luigi Filetici
Architetti
Nemesi Studio
Sede
Milano
Anno
2015
Cliente
Expo 2015 S.p.a

DESIGN DEL PADIGLIONE ITALIA
Palazzo Italia è stato il progetto vincitore in un concorso internazionale promosso da Expo 2015 SpA nel maggio 2013 per la realizzazione del Padiglione Italia. Dei 68 studi di architettura che vi hanno preso parte, il progetto vincitore è stato quello da Nemesi & Partners in associazione con Proger e BMS Progetti (per ingegneria e gestione dei costi) e il Prof. Livio De Santoli (per la sostenibilità degli edifici).

"Abbiamo immaginato un'architettura che rappresentasse l'idea di stare insieme e la capacità di riconoscersi come comunità attraverso un edificio innovativo e contemporaneo che tenga conto della grande tradizione dell'architettura italiana". Michele Molè, fondatore e direttore di Nemesi.

ARCHITETTURA DEL PADIGLIONE ITALIA
Palazzo Italia raggiunge un'altezza di 35 metri, la vetta più alta all'interno del sito dell’Expo (di cui è tra l’unica architettura permanente). Palazzo Italia attinge al concetto di "foresta urbana", con l'involucro esterno "ramificato" progettato da Nemesi per evocare simultaneamente immagini primitive e tecnologiche. La trama delle linee crea un gioco di luci, ombre, solidi e vuoti che genera un edificio simile a una scultura con chiari accenni alla Land Art. Per Nemesi, la scintilla di Palazzo Italia è stata il concetto di coesione, in cui la forza di attrazione ha generato un riscoperto senso di comunità e appartenenza. La piazza interna rappresenta l'energia della comunità. Questo spazio - il cuore simbolico del complesso - è il punto di partenza del percorso espositivo, nel mezzo dei quattro volumi che compongono Palazzo Italia. Questi quattro volumi ospitano la zona espositiva (ovest), la sala auditorium ed eventi (sud), la zona ufficio (nord) e la zona conferenze e riunioni (est). I volumi sono simboli di alberi giganti, con basi massicce che simulano grandi radici che si tuffano nella terra. Visto dalla piazza interna, si aprono e si allungano mentre guardi in alto, formando visivamente una tettoia oltre il tetto vetrato gigante.

LAYOUT FUNZIONALE DI PALAZZO ITALIA
Nemesi ha progettato la struttura espositiva di Palazzo Italia come un viaggio graduale alla scoperta e alla comprensione delle forme e dei contenuti di questo speciale paesaggio architettonico. Il percorso inizia dalla piazza interna, una grande sala in cui i visitatori sono accolti. Le elevazioni curve e inclinate danno ai volumi un senso di fluidità e dinamismo, formando uno spazio di vera bellezza. La grande rampa di scale, che sale dalla piazza, attraversa longitudinalmente quest'area per collegare visivamente tutti i piani. Lo spazio a tripla altezza dal secondo al quarto piano è come un gigantesco guscio "sospeso" che, visibile dalla piazza, ospita la zona espositiva.

APPROCCIO INNOVATIVO E SOSTENIBILE
Palazzo Italia è il simbolo dell’industria contemporanea, una sfida architettonica e costruttiva italiana, un'opera caratterizzata da sperimentazione e innovazione in termini di design, materiali e tecnologie utilizzate. Palazzo Italia è stato progettato e concepito come un edificio sostenibile a impatto quasi zero, grazie al contributo del vetro fotovoltaico nella copertura e nelle proprietà fotocatalitiche del nuovo calcestruzzo utilizzoato per l'involucro esterno. Un edificio "osmotico" che dialoga e scambia energia con l'ambiente circostante. La ricca trama di rami che forma l'involucro esterno aiuta a evidenziare le forme scolpite di Palazzo Italia. Nemesi ha utilizzato un design geometrico unico per creare questa "pelle" esterna. I 9.000 m2 della facciata di Palazzo Italia sono rivestiti da oltre 700 pannelli in calcestruzzo i.active BIODYNAMIC con tecnologia brevettata TX Active di Italcementi. Quando il materiale viene a contatto con la luce, può "catturare" l'inquinamento nell'aria, trasformandolo in sali inerti e riducendo i livelli di smog. La malta utilizzata è composta per l'80% da aggregati riciclati, compresi i materiali di scarto delle cave di marmo di Carrara che contribuiscono ad aggiungere più lucentezza rispetto al tradizionale cemento bianco. Questo nuovo materiale è anche molto "dinamico", consentendo la creazione di progetti fluidi come le forme complesse utilizzate per i pannelli che fanno parte della costruzione di Palazzo Italia. Tutti i pannelli sono pezzi unici realizzati da Styl-Comp. Il tetto progettato da Nemesi per Palazzo Italia è una "vela" innovativa realizzata da Stahlbau Pichler. È un'interpretazione di un baldacchino della foresta, con vetro fotovoltaico e forme geometriche piatte e curve (spesso quadrati). Insieme all'inviluppo di "rami" dell'edificio, è una manifestazione di innovazione nel design e nella tecnologia. Il tetto raggiunge la sua altezza architettonica sopra la piazza interna, dove un enorme lucernario conico vetrato "pende" sulla piazza e sui gradini centrali, irradiando luce naturale.

A oggi è la sede dello Human Technopole.

Progetti collegati

  • 大阪大学 まちかね保育園
    工藤和美 + 堀場弘 / シーラカンス K&H
  • Pool Pavilion
    Reddymade
  • Sanierung Geschäftshaus Aeschenvorstadt
    KREN Architektur
  • Armadale Residence
    Rob Mills Architecture & Interiors
  • Neubau Chalet
    Arttesa, designed & tailored

Rivista

Altri progetti di Nemesi Studio

Variante funzionale progetto ENI
San Donato Milanese
ISTAT
Digital Innovation Hub Tesisquare