New Factory

Borgoricco
Disegno © Studio Franzina
Disegno © Studio Franzina
Disegno © Studio Franzina
Disegno © Studio Franzina
Disegno © Studio Franzina
Disegno © Studio Franzina
Disegno © Studio Franzina
Visualizzazione © Pasquale De Angelis
Visualizzazione © Pasquale De Angelis
Visualizzazione © Pasquale De Angelis
Architetti
FPA Franzina + Partners Architettura
Sede
Borgoricco
Costo
1M - 100M
Piani
5-20 Piani


Il progetto prevede la costruzione di un nuovo polo produttivo e direzionale di un’azienda che opera nel settore alimentare biologico e vegano. Una parte importante del progetto è costituita dall’inclusione di spazi aperti al pubblico, con sale per la degustazione dei prodotti, locali espositivi e laboratori, un auditorium e uno spazio separato per l’acquisto dei prodotti alimentari con posti auto riservati a piano terra. A servizio dei lavoratori della fabbrica e degli uffici ci sono una mensa con caffetteria e un ampio parcheggio dedicato a piano interrato. Vicino agli spazi direzionali si trovano i laboratori per la ricerca e lo sviluppo di nuovi prodotti.


L’aspetto rivoluzionario della composizione sta nella volontà di non affiancare le due funzioni – direzionale e produttiva – ma di sovrapporre fisicamente i due blocchi. Gli uffici sono posizionati al di sopra della fabbrica stessa, la cui copertura è trasformata in un tetto giardino con ampi spazi dedicati allo smart working, che integra l’aspetto ricreativo e lavorativo. Le ampie aree dedicate all’accoglienza degli ospiti sono posizionate nella parte della struttura a sbalzo al di sopra dell’ingresso. Cuore di tutta la struttura è la grande hall vetrata a tripla altezza che smista i flussi nei vari piani e settori dell’edificio.


Filo conduttore del progetto è l’integrazione tra architettura e natura che avvolge e pervade l’intero edificio. Oltre al tetto verde su cui si affacciano uffici, laboratori e mensa, in copertura sono state previste delle corti alberate come polmoni verdi per gli uffici. Lo spazio esterno al di sotto del grande sbalzo è pensato come un percorso sensoriale, un giardino aromatico che funge da prima tappa per la scoperta dei prodotti alimentari. La natura è protagonista anche nella hall vetrata, che protegge la vegetazione come una gigantesca serra, e tutto attorno all’edificio dove il verde abbraccia l’intera struttura.


Una doppia pelle in etfe protegge la vegetazione perimetrale creando un percorso verde protetto che permette di raggiungere piacevolmente l’area produttiva anche attraverso l’esterno. L’etfe è un materiale che garantisce altissime prestazioni tecniche: protegge l’edificio dall’eccessivo irraggiamento, ospita, direttamente tra i suoi pannelli, dei moduli fotovoltaici. L’intera costruzione è stata pensata per garantire la massima efficienza e allo stesso tempo rispettare i criteri di sostenibilità ambientale: l’etfe è un materiale riciclabile al 100%, l’isolamento è costituito da pannelli in lino totalmente biodegradabili, il legno scelto è termo-trattato che permette alte prestazioni riducendo l’impatto ambientale.

Progetti collegati

  • Eissporthalle Davos
    Walter Bieler AG
  • Centillion Sofia
    DIN A4 Architektur
  • Joe and Rika Mansueto Library
    L-Plan Lighting Design
  • Terra Mineralia, Schloß Freudenstein
    L-Plan Lighting Design
  • シャングリ・ラホテル東京
    ワークテクト

Rivista

Altri progetti di FPA Franzina + Partners Architettura

White Tower
New York, USA
Expandable Building
Padova
Elizabetes Garden Residence
Riga, Latvia
NBD Country Complex
Padova
IT Tower
Abu Dhabi, United Arab Emirates
Kipsala Complex
Riga, Latvia