House NF

Foto © Didonè Comacchio Architects / foto by Alberto Sinigaglia
Foto © Didonè Comacchio Architects / foto by Alberto Sinigaglia
Foto © Didonè Comacchio Architects / foto by Alberto Sinigaglia
Foto © Didonè Comacchio Architects / foto by Alberto Sinigaglia
Foto © Didonè Comacchio Architects / foto by Alberto Sinigaglia
Foto © Didonè Comacchio Architects / foto by Alberto Sinigaglia
Foto © Didonè Comacchio Architects / foto by Alberto Sinigaglia
Foto © Didonè Comacchio Architects / foto by Alberto Sinigaglia
Foto © Didonè Comacchio Architects / foto by Alberto Sinigaglia
Foto © Didonè Comacchio Architects / foto by Alberto Sinigaglia
Foto © Didonè Comacchio Architects / foto by Alberto Sinigaglia
Foto © Didonè Comacchio Architects / foto by Alberto Sinigaglia
Foto © Didonè Comacchio Architects / foto by Alberto Sinigaglia
Foto © Didonè Comacchio Architects / foto by Alberto Sinigaglia
Foto © Didonè Comacchio Architects / foto by Alberto Sinigaglia
Foto © Didonè Comacchio Architects / foto by Alberto Sinigaglia
Foto © Didonè Comacchio Architects / foto by Alberto Sinigaglia
Foto © Didonè Comacchio Architects / foto by Alberto Sinigaglia
Architetti
Didonè Comacchio Architects
Sede
Anno
2023

Progetto per una nuova abitazione privata nella periferia di Bassano del Grappa (VI).
L’area di progetto, situata ai piedi delle Alpi trova verso nord un’interessante vista dell’imbocco della Valsugana, tra il versante ovest del Monte Grappa (da poco patrimonio dell’UNESCO) e il versante est dell’altopiano di Asiago, mentre a sud, sopra le chiome di un lungo uliveto, si può? scorgere il centro storico di Bassano del Grappa. L’idea di partenza è stata quella di catturare nel basamento dell’edificio parte del verde presente attraverso delle corti. La prima corte si trova nella zona di ingresso e la seconda che da verso il giardino. Questo elemento architettonico si declina in due diverse funzioni: diventa filtro visivo nella zona di ingresso, per allontanare gli sguardi indiscreti dei passanti e inquadratura verso l’esterno nella zona del giardino e dell’uliveto. In mezzo al tetto verde fa capolino un piccolo volume semplice dove trova spazio uno studiolo che si apre su una piccola terrazza panoramica.
Dalla strada l’edificio appare chiuso, la vista verso l’esterno e? filtrata da un separe? di doghe di legno a creare un effetto “vedo non vedo” per conferire la giusta privacy ai proprietari.
Al contrario, verso il giardino, dove la vista e? protetta dai volumi dell’edificio, la vista si apre, facendo diventare il lungo uliveto un elemento presente anche negli spazi interni della zona girono.

Progetti collegati

  • Shanghai Suhe MixC World
    KOKAISTUDIOS
  • Welcome to the Stage!
    Kjellander Sjöberg
  • Hovering Kan-Too – Great Bay Area Center Showroom
    Wutopia Lab
  • Stockwell-Rodríguez Residence
    Belmont Freeman Architects
  • Haunsbergstraße | 1. Preis
    Architektinnen Schremmer.Jell ZT GmbH

Rivista

Altri progetti di Didonè Comacchio Architects

House AJ
Bassano del Grappa
Restyling IM
Rosà
Pencil Box
San Felice sul Panaro
Interior SS
Nove
Interior DR
Rosà