Accenture People Hub

Assago
Vista esterna verso nord-est serale
Foto © Andrea Martiradonna
Vista esterna verso est
Foto © Andrea Martiradonna
Vista esterna verso nord-est
Foto © Andrea Martiradonna
Vista esterna verso sud-ovest
Foto © Andrea Martiradonna
Vista esterna verso sud-est
Foto © Andrea Martiradonna
Vista esterna verso nord-ovest
Foto © Andrea Martiradonna
Vista esterna verso ovest
Foto © Andrea Martiradonna
Vista esterna verso sud
Foto © Andrea Martiradonna
Vista su ingresso porticato
Foto © Andrea Martiradonna
Vista su piazza di ingresso
Foto © Andrea Martiradonna
Ingresso porticato
Foto © Andrea Martiradonna
Dettaglio facciata e pensilina
Foto © Andrea Martiradonna
Ingresso porticato
Foto © Andrea Martiradonna
Vista zenitale copertura pensilina
Foto © Andrea Martiradonna
Hall d'entrata
Foto © Andrea Martiradonna
Scala interna alla hall
Foto © Andrea Martiradonna
Vista Hall dal primo piano
Foto © Andrea Martiradonna
Hall e reception
Foto © Andrea Martiradonna
Pianta piano terra
Disegno © Park Associati
Pianta piano tipo (L4)
Disegno © Park Associati
Sezione
Disegno © Park Associati
Prospetto Ovest
Disegno © Park Associati
Architetti
Park Associati
Indirizzo
Via del Mulino, 20090 Assago
Anno
2022
Cliente
Milanofiori Sviluppo (Gruppo Brioschi Sviluppo Immobiliare)
Team
Filippo Pagliani, Michele Rossi, Marco Siciliano, Matteo Arietti, Davide Cazzaniga, Corrado Collura, Mario Frusca, Stefano Venegoni
Structures and Plants Projects, Site Supervision, Security Coordination, Leed and Well Certification
General Planning Milano
General Contractor
Majocchi e Percassi
Façades
Focchi S.p.A.

Trasparenza e opacità si alternano sulla facciata con la doppia funzione di protezione e percezione dello spazio esterno.

Una lama di vetro e acciaio, una sorta di prua puntata a Nord-Ovest diventa il fulcro generatore compositivo dell’edificio People Hub, una delle sedi di Accenture in Italia, progettato da Park Associati per Milanofiori Sviluppo. Con i suoi quindici piani fuori terra e circa 31.500 mq di superficie, si presenta come una delle realizzazioni più notevoli del comparto a completare la cosiddetta “scogliera” di edifici che fanno da corona allo sviluppo urbano di Milanofiori.

Dalla prua dell’edificio si dipartono i due fronti del complesso. Il corpo esposto verso l’autostrada è il più esteso per dimensioni. L’uniformità della sua superficie vetrata viene increspata dal fitto ritmo di elementi verticali e da linee orizzontali marcapiano. Le cuspidi vetrate che scandiscono la facciata hanno un lato trasparente e uno serigrafato, quest’ultimo funge da protezione all’irradiazione solare che l’esposizione a sud-ovest della facciata rende necessaria.

Il fronte più corto dell’edificio, esposto a nord verso il bosco, ottiene la massima trasparenza grazie alla facciata a vetrata continua. L’esposizione permette una maggiore permeabilità e il rapporto con l’ambiente circostante si fa più intenso. La percezione dello spazio naturale è la più diretta possibile.

L’edificio si colloca su una piastra al di sotto della quale vi sono i due piani interrati di parcheggio. La nuova piazza sopraelevata che si genera all’ingresso dell’edificio, in connessione con la vicina stazione della metropolitana, crea uno spazio geometrico che permette la percezione di tutti gli edifici circostanti.

Da qui, la hall di ingresso si raggiunge attraverso una serie di sequenze spaziali che dal livello sopraelevato portano a un un passaggio porticato a doppia altezza, che da accesso all’edificio.
La hall rappresenta l’elemento di connessione percettiva tra la piazza esterna, il bosco e l’interno dell’edificio. La continuità materica tra l’esterno e l’interno dell’edificio trasforma la hall in una piazza coperta, in grado di convogliare tutti i flussi del complesso, oltre a gran parte delle funzioni comuni: area formazione, foyer e caffetteria.

Orientato verso la stazione della metropolitana, si sviluppa un basamento al piano terra e al piano primo che, tramite una facciata più materica e introversa ha la funzione di proteggere dal rumore le zone training e le sale meeting che vi sono ospitate.
Gli uffici, che si sviluppano ai piani superiori e che ospitano fino a 3.800 persone, hanno spazi diversificati in ampiezza e destinazione.
All’ultimo piano, uno sky-bar permette momenti di relax con vista eccezionale sul paesaggio circostante.

Progetti collegati

  • Eissporthalle Davos
    Walter Bieler AG
  • Passerelle Raststätte Werdenberg
    Walter Bieler AG
  • Casa Malussi
    Iseppi AG
  • Werks- und Bürogebäude Theurl
    ATP architekten ingenieure
  • Lounge by Topgolf [Shanghai]
    hcreates interior design

Rivista

Altri progetti di Park Associati

Hermés Silk Mix
Roma
The Cube
London, Great Britain
The Cube
Milano
La Serenissima
Milan
Tiziano 32
Milano